I 10 dischi Jazz che hanno fatto la storia che devi avere

I dischi Jazz che hanno fatto la storia che devi avere e ascoltare

Scegliere i 10 dischi Jazz che hanno fatto la storia che devi avere non è una cosa facile visto che esistono diversi decenni di dischi Jazz dagli anni 30 fino ad oggi, ma se stai leggendo una pagina come questa è perché, probabilmente, stai cercando di orientarti in un mondo nuovo o perché sei curioso.

Non importa se sei vecchio o giovane ma se cerchi il Jazz abbiamo messo in lista 10 grandi capolavori, dischi senza possibilità di errore.


I 10 dischi Jazz che hanno fatto la storia che devi avere - The Shape Of Jazz To Come

Quando uscì nel 1959 era un album che diceva, senti questo suono, senti ciò che sto registrando, tutto sta per cambiare. Ornette Coleman passò dal suonare il sax alla tromba. Miles Davis mise in discussione pubblicamente la sanità mentale e l’abilità tecnica di Coleman per le molte scelte stravaganti (per l’epoca). E poiché l’album è spesso accreditato come riferimento per gli album jazz d’avanguardia, potrebbe sembrare un po’ strano per il neofita. Coleman stava cercando di allontanarsi dalla tradizione, spezzando le idee convenzionali di armonia per creare una nuova dimensione del suono. Ascoltalo ma senza preconcetti ed aspettative.

Disponibile in: Puoi ascoltarlo su Amazon Music


I 10 dischi Jazz che hanno fatto la storia che devi avere - Sonny Rollins - The Bridge

Quando metti The Bridge, vieni catapultato immediatamente all’ultimo piano di un grattacielo di New York City e da li contempli la città. Sonny Rollins torna trionfalmente nel 1962, dopo un anno di pausa, con questo lavoro, la cui title track prende il nome dal ponte di Williamsburg, che collega Manhattan a Brooklyn, dove Sonny Rollins si recava per fare pratica con il sax. Un disco splendido e immediato. Accessibile ai neofiti.

Disponibile in: Puoi ascoltarlo su Amazon Music


I 10 dischi Jazz che hanno fatto la storia che devi avere - Herbie Hancoock - Head Hunters

Herbie Hancock ha contribuito a portare il sintetizzatore e il pianoforte elettrico all’attenzione del pubblico. Questo album esce nel 1973 in modo dirompente tanto che ad un certo punto Head Hunters è stato l’album jazz più venduto di tutti i tempi. Anche se non ti piace il jazz ma ami il funk e il soul, sicuramente Head Hunters ti piacerà. Per aggiungere una nota questo album è stato di enorme ispirazione a moltissimi artisti internazionali e anche italiani. Attenzione, è un album sperimentale, tuttavia è adatto ai neofiti del Jazz.

Disponibile in: Puoi ascoltarlo su Amazon Music


I 10 dischi Jazz che hanno fatto la storia che devi avere - Ella Fitzgerald and Louis Armstrong - Ella and Louis

Ella and Louis è un album del 1956 che trasuda di romanticismo e nostalgia. Il duetto tra la fantastica voce della regina del Jazz Ella e la sgraziatissima, ma allo stesso tempo tenera, voce di Louis si fondono magicamente. Ma c’è molto di più in questo capolavoro Jazz, nella band a suonare c’è Oscar Peterson (pianoforte) e Buddy “Freaking” Rich (batteria). Ella and Louis è un album magnifico, assoli di tromba fantastici, e un duetto così unico e pieno di sentimento che anche un principiante del Jazz non può che innamorarsi. Consigliato.

Disponibile in: Puoi ascoltarlo su Amazon Music


Questo album molto probabilmente non ti piacerà. Ma è uno di quei dischi che “devi ascoltare prima di morire”; è un po’ come guardare un quadro astratto o leggere “L’Ulisse” di James Joyce. Bitches Brew è stato pubblicato nel 1970 ed è un punto di riferimento nella tecnica di registrazione, infatti lo trovi anche   <qui>.  Voglio essere sincero, la prima volta che ho ascoltato questo disco ho pensato che fosse uno scherzo. La seconda volta, ero incazzato e convinto di aver buttato i soldi. Non c’era melodia, nessun ritmo che ti fa battere il piede. È rimasto per anni nello scaffale, poi però con un po’ di maturità in più e svariati dischi ascoltati… capisci. Bitches Brew è così sconvolgente che ti costringe a mettere in discussione ciò che è il jazz e la musica in generale. Ti fa pensare, ridiscutere la nostra musica. La faccio breve, ascolta l’album, sappi che non ti piacerà, lascialo li per qualche anno mentre TU MATURI. Riascoltalo con piacere. Per nulla adatto ai neofiti.

Disponibile in: Puoi ascoltarlo su Amazon Music


The Thelonious Monk Quartet - Monk's Dream

Thelonious Monk era un genio in grado di immaginare note che non esistevano nella musica convenzionale, suonava due mezze note, le note una accanto all’altra che normalmente suonano orribili suonate insieme, per simulare le note immaginarie tra i due tasti del pianoforte. Nel panorama Jazz era assolutamente innovativo e Monk’s Dream è solo un esempio della sua ottima discografia. Nonostante le “particolarità”, con un po’ di impegno, è adatto ai neofiti del Jazz.

Disponibile in: Puoi ascoltarlo su Amazon Music


The Dave Brubeck Quartet - Time Out

Questo album del 1959 è stato la colonna sonora di una generazione (quelli a cui piaceva il Jazz chiaramente). Brani come “Take Five” sono onnipresenti nella nostra cultura – film, televisione e (purtroppo) pubblicità di banche. È un album che deve essere ascoltato più e più volte e deve essere in ogni collezione Jazz.
Time Out non è solo un grandissimo disco è un manifesto, un riferimento. Insomma che diavolo aspetti se non lo hai compralo immediatamente…

Disponibile in: Puoi ascoltarlo su Amazon MusicVinile, attenzione al momento in cui scriviamo questa pagina purtroppo non esiste una edizione ufficiale (Columbia) in vinile di questo disco ma solo ristampe non ufficiali, le recensioni sono contrastanti e pare che tali LP non siano sempre qualitativamente all’altezza dell’opera.


Charles Mingus ‎– Mingus Ah Um

Charles Mingus è considerato il maestro del contrabbasso, e nel 1959, pubblica Ah Um, che molti considerano un capolavoro e confermando Mingus come grande compositore. Ah Um combinata elementi gospel e blues come un viaggio sulle montagne russe, con tempi veloci e lenti, cacofonia e armonia, con un tocco di follia. Adatto ai neofiti del Jazz.

Disponibile in: Puoi ascoltarlo su Amazon MusicVinileattenzione al momento in cui scriviamo questa pagina purtroppo non esiste una edizione ufficiale (Columbia/Sony) in vinile di questo disco ma solo ristampe non ufficiali, le recensioni sono contrastanti e pare che tali LP non siano sempre qualitativamente all’altezza dell’opera.


John Coltrane - Blue Train

Signore e signori, questo è un capolavoro. John Coltrane è chiaramente uno dei leader indiscussi del jazz. è un album di Coltrane incredibile, ma Blue Train ha così tanta vita e un trasporto che è impossibile non preferirlo. Registrato nel 1957 per la mitica etichetta Blue Note, Blue Train è un capolavoro jazz ed è stato l’album preferito di Coltrane. Presto diventerà anche uno dei tuoi dischi preferiti. Obbligatorio per tutti anche a chi non piace il Jazz.

Disponibile in: Puoi ascoltarlo su Amazon Music
Importante purtroppo il mercato è invaso da edizioni non ufficiali pessime, usa solo i link di questa pagina per acquistare l’edizione ufficiale e di qualità edita da Blue note/Universal


Signore, signori, questo è un capolavoro non solo del jazz questo è un capolavoro assoluto della musica. Non potevamo pubblicare una pagina su i dischi Jazz che hanno fatto la storia che devi avere e non inserire al n 1 questo capolavoro.
Pubblicato nel 1959, è considerato l’album jazz definitivo e non ci sono dubbi. Insieme a Miles Davis suonano artisti del calibro di: John Coltrane, Bill Evans, Cannonball Adderley, Paul Chambers, Jimmy Cobb. Kind of Blue non è semplicemente l’album jazz perfetto è un’opera straordinaria oltre ogni classificazione di genere. Perché è cosi fantastico? Non lo si può spiegare con le parole ma ti garantisco che le tue orecchie lo capiranno da sole. Obbligatorio per tutti e fondamentale per i neofiti.

Disponibile in: Puoi ascoltarlo su Amazon Music
Importante purtroppo il mercato è invaso da edizioni LP non ufficiali pessime, usa solo i link di questa pagina per acquistare l’edizione ufficiale e di qualità edita da Columbia/Legacy.


I 10 dischi Jazz che hanno fatto la storia che devi avere

Abbiamo concluso questo breve viaggio nel Jazz, speriamo che questi 10 dischi siano come 10 semi che facciano crescere in te la voglia e lo stimolo per esplorare questo genere e i grandissimi artisti che lo hanno costruito e quelli che ancora oggi portano avanti la grande musica. Nell’area recensioni troverai anche album Jazz recensiti dalla redazione, continua a visitarci per scoprire tutte le novità.

In alternativa puoi ascoltare questi e molti altri dischi su Amazon Music Unlimited provalo ORA!

Torna alla pagina principale